Per imparare l'arte del tiro

Gli armaioli belgi si sono distinti per un’inventiva fuori dal comune e nell’ultimo secolo si sono viste soluzioni ingegnose, a volte inconsuete, sovente legate a un culto del bel fare che rimaneva il pensiero guida per molti produttori

di Pietro Ronco
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Proseguono le visite alla Nuova Armeria del Centro di Alessandria dove sono raccolti con certosina pazienza pezzi importanti di archibugeria, oltre a quanto la clientela odierna maggiormente richiede. Insieme ai due filoni portanti dell’attività ne abbiamo scovato un terzo rappresentato da quei fuciletti in calibro .22 LR che hanno fatto la gioia dei ragazzi di alcuni decenni fa: avevamo promesso di sviluppare il tema ed eccoci con un pezzo del tutto particolare, esempio dell’inventiva e delle capacità realizzative della Browning. La Casa di Herstal era capace di padroneggiare armi belliche e civili con maestria da primi della classe, così come di allestire carabinette di piccolo calibro a percussione anulare per la gioia dei novizi, sicuro, ma anche di chi si diletta a sondare con attenzione soluzioni e rendimenti sul campo di quello che un tempo era un elemento primario nell’educazione della gioventù: saper maneggiare con sensatezza e perizia un’arma.

continua la lettura a pag. 98 N. 39/2015

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information