United States Property

Contrariamente a quanto si pensa, l'industria militare americana fu colta impreparata dall'entrata in guerra nel 1941. Il pragmatismo e la flessibilità yankee tuttavia risolsero rapidamente i problemi, coniugando l'economia di mercato con robuste dosi di dirigismo. Fu generato un sistema di produzione cosi efficiente che nel 1945 era in grado di sfornare una nave al giorno e un aereo ogni 5 minuti

di Paolo G. Motta
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

La costruzione della pistola d'ordinanza 1911 A1 calibro .45 ACP fu affidata alla Colt, alla Remington Rand (azienda che produceva macchine da scrivere) alla Ithaca, alla Union Switch & Signal Company (materiale elettrico) e alla Singer (macchine da cucire). Queste ditte agivano da capofila e coordinavano numerosi sub-fornitori che fornivano pezzi separati. La Singer produsse pochissime pistole che ora costituiscono il Sacro Graal di ogni collezionista. Gli oltre due milioni di 1911 A1 furono quindi prodotti tra il 1942 e il 1945 da Remington Rand, Colt, Ithaca e US&S Co. Dopo il '45 le pistole 1911 A1 militari non furono più costruite e si fece fronte alle nuove esigenze belliche (Corea,Vietnam) ricorrendo agli stock e alla ricostruzione degli esemplari esistenti. Le 1911 A1 marziali sono oggi ambite dai collezionisti e da chi vuole una .45 ben costruita e senza orpelli.

continua la lettura a pag. 34 N. 39/2015

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information