Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Classici

Mostri armati

Nell’immaginario collettivo il serial killer uccide con metodi e armi non convenzionali, magari prediligendo la tortura. Ma alcuni non hanno disdegnato le armi da fuoco

di Cristina Brondoni
www.tutticrimini.com

La vicenda del Mostro di Firenze, in questo fine luglio mentre scrivo, sta tornando prepotentemente sulle prime pagine dei giornali: Giampiero Vigilanti, 86enne di Prato, è indagato per aver preso parte ai delitti che insanguinarono le colline toscane tra il 1968 e il 1985.
Vigilanti è un ex legionario, arruolato nella Légion Etrangère nel 1952, per nove anni, combatté qui e là, compreso il Vietnam.

continua la lettura a pag. 104 N. 68/2017

Per un pugno di fan

Il vlogger Pedro Ruiz III, per accrescere il numero di follower del suo canale YouTube, non ha esitato a farsi sparare dalla fidanzata certo che tutto sarebbe andato per il verso giusto. Purtroppo per lui, aveva torto

di Cristina Brondoni
www.tutticrimini.com

Più fan. Questo il motivo per cui una coppia di fidanzati del Minnesota (USA) ha deciso di girare un video più pericoloso del solito per il loro canale YouTube The Monalisa. Monalisa Perez, 19 anni, ha sparato, uccidendolo, al suo fidanzato Pedro Ruiz III, 22 anni, mentre lui reggeva un libro in mano. Nella loro intenzione il libro avrebbe dovuto fermare il proiettile. Ma qualcosa evidentemente è andato storto e il proiettile ha passato il libro andando a colpire Pedro al petto uccidendolo.

continua la lettura a pag. 88 N. 67/2017

Eccesso di zelo

La totale mancanza di umanità del gesto di quegli assassini che tentano di inscenare un suicidio viene rispecchiata nella pulizia della scena del crimine e nella precisione del racconto. Avremo quindi assassini con camicie bianche intonse, capelli appena lavati e racconti puntuali degli spostamenti

di Cristina Brondoni
www.tutticrimini.com

Nella maggior parte dei casi un suicidio è un suicidio. Nella maggior parte dei casi, però, significa che ci sono suicidi che, in realtà, sono omicidi. La narrativa, il cinema e la Tv raccontano al pubblico proprio quella piccola percentuale di casi in cui qualcuno ha voluto far passare l’omicidio appena commesso, e di solito a lungo pianificato, per un suicidio.

continua la lettura a pag. 104 N. 66/2017

Più che un marchio

I segni grafici e alfanumerici che compaiono sulle armi da fuoco possono essere un vero e proprio libro aperto sulla loro storia: in queste pagine ne esaminiamo qualche caso fra i più ricorrenti

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Le scritte che compaiono sulle armi sono da sempre una caratteristica che permette di ottenere alcune informazioni sulla loro nascita e sulla loro vita. Come gli appassionati e i collezionisti di argenti antichi riescono a identificare, a datare e magari anche a determinare l'origine di un vaso o di un monile grazie a un punzone, così nelle armi da fuoco è possibile scoprire molte cose dall'accurata ispezione dei segni che l'uomo ha impresso su un'arma nel corso della sua costruzione, ma anche successivamente.

continua la lettura a pag. 96 N. 66/2017

IL TIRO A VOLO, STRADA FACENDO

Uno sport che attinge da tradizioni che arrivano da un tempo lontano ha saputo elaborare nell’ultimo secolo una serie avvincente di varianti sul tema

di Massimiliano Naldoni
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Quando nasce il tiro a volo? Della sostanziale impossibilità di fornire la risposta a una domanda del genere ci si rende pienamente conto quando si analizza lo sport del tiro a volo nel suo connotato più essenziale. Questo sport, infatti, consiste nel tentativo di intercettare un oggetto in volo e si presume che si sia trattato di una delle prime attività espresse dall’uomo (nell’accezione di genere umano).

continua la lettura a pag. 74 N. 66/2017

Altri articoli...
Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information