Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Classici

Le cinque vite della Glisenti 1910

 

Ermanno Albertelli Editore ha pubblicato una monografia sulla prima pistola semiautomatica italiana, la Glisenti Modello 1910 opera scritta a quattro mani da Emanuele Marcianò ed Adriano Simoni.
La storia di questa pistola, come apparsa su tanti articoli pubblicati da riviste specializzate, ha fornito indicazioni frammentarie e spesso inesatte in particolar modo circa il suo sviluppo e la sua vera nascita.
In questa monografia,che parte da molto lontano, facendo un panorama molto completo sullo stato dell’arte delle pistole semiautomatiche alla fine del XIX secolo e l’inizio del XX , si esamina approfonditamente la genesi dell’arma fornendo moltissime immagini in gran parte inedite che partono dal prototipi di Revelli dei primi anni del ‘900 per arrivare alla nascita prima della 1905/1906 e poi alla 1910 attraverso la vera Glisenti, quella prodotta dalla Siderurgica Glisenti: infatti la Modello 1910 distribuita al Regio Esercito fu prodotta dalla Metallurgica Bresciana Tempini.
Si parla anche delle altre due vite della Modello 1910 che si trasforma prima in Brixia nel 1913 e dell’l’ultimo tentativo nel 1920 prima del definitivo tramonto.
Gli appassionati sia collezionisti che storici troveranno notizie inedite che potranno riempire i vuoti nella storia di questa bella pistola spesso ingiustamente chiamala la Luger dei poveri in virtù delle somiglianze esterne della ben più celebre Parabellum, ma che può considerarsi un vanto dell’industria armiera italiana del tempo.

Per info: www.tuttostoria.it

Nuova Jager demilitarizza le armi del Reich

L’azienda Nuova Jager ha recentemente importato un consistente lotto di pistole mitragliatrici MP 40 e mitragliatrici MG 34. Le armi, monomatricola e con waffenamt presenti, sono in eccellente stato di conservazione e vengono demilitarizzate secondo le vigenti normative. Particolarmente interessante la dotazione che viene venduta a corredo della MG 34. Oltre all’arma viene fornita senza sovrapprezzo una canna di ricambio nel relativo contenitore metallico (con waffenamt), una scatola contenitore per il nastro (con waffenamt) e due caricatori da cinquanta colpi nel relativo contenitore (anche esso, ovviamente, con i waffenamt). I caricatori da cinquanta sono ancora avvolti nella carta oleata d’epoca e le mitragliatrici mostrano solo leggeri segni di utilizzo. Insomma, un occasione da non farsi scappare, poiché raramente si trovano in offerta armi demilitarizzate così bene e fornite di così tanti accessori.

 

Info: 0143-489 969 - www.nuovajager.it

Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information