Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

News

Comunicato CD-477

Recepimento direttiva armi: la vittoria (mutilata) dell'associazionismo armigero

Con la recente pubblicazione in Gazzetta del D. Lgs. 10 agosto 2018, n. 104, e con la relativa circolare applicativa del 12 settembre 2018 si può considerare ormai giunto al termine il recepimento della direttiva UE 2017/853, che è pienamente entrata in vigore venerdì 14 settembre.
Per quello che riguarda il contenuto del decreto, constatiamo anzi tutto che il lungo e delicato impegno della nostra associazione e dell'intero comparto armiero, che sarà a breve illustrato e puntualmente documentato, ha finalmente ottenuto numerosi miglioramenti per i detentori legali di armi:
- aumento del numero di armi sportive detenibili (da 6 a 12), a parziale bilanciamento delle restrizioni imposte in passato su molte armi lunghe non più venatorie;
- adeguamento in positivo del numero di colpi consentiti nei caricatori non soggetti a denuncia (da 5 a 10 per le armi lunghe e da 15 a 20 per le armi corte);
- definizione della qualifica di "tiratore sportivo", ai quali non si applicherà il nuovo divieto di detenzione di armi di cat. A6 ed A7 e dei caricatori "maggiorati", di gran lunga meno restrittiva rispetto allo schema iniziale di decreto, o vero comprendente anche gli iscritti alle sezioni del TSN, alle ASD di tiro affiliate al CONI ed alle Federazioni sportive europee;
- ripristino della possibilità per gli Ufficiali Medici di rilasciare le certificazioni sanitarie per porto d'armi, nulla osta e semplice detenzione, recente gravissimo problema della cui soluzione siamo particolarmente soddisfatti e fieri;
- razionalizzazione e chiarimento del valore della riabilitazione per il rilascio delle licenze di porto d'armi;
- aggiornamento nelle modalità di denuncia di detenzione delle armi (possibile ora via PEC a tutti gli uffici di PS e non più alle sole Questure);
- uniformazione sulla possibilità di trasporto ed uso delle armi delle in collezione;
- eliminazione delle previsioni che avrebbero vietato la vendita, di armi per corrispondenza o con "contratto a distanza";
- conferma della necessità di sollecito da parte dell'Autorità di PS per la presentazione della certificazione medica per i meri detentori di armi ed estensione da 30 a 60 giorni del termine per adempiere.

Leggi tutto...

Un 2018 straordinario per la BCM Europearms

Dopo i promettenti inizi della stagione agonistica, i risultati dei Campionati europei F Class (Ecfc) tenutisi a Bisley (UK) incoronano ancora una volta le armi BCM Europearms, regine della categoria F/Tr.
Il titolare della BCM Europearms, Gianmattia Molina, è il nuovo campione europeo F/Tr 2018: un passaggio di consegne al vertice, dopo i due precedenti allori europei conseguiti da Giulio Arrigucci, sempre del BCM Shooting Team.
A corollario del successo individuale, sono giunte le ulteriori medaglie a squadre:
Oro nei Minor team F/Tr per la squadra BCM 1 (Giovanni Maglione, Gianmattia Molina, Gabriele Tavani, Lorenzo Brandi e Pier Bussetti);
Oro nelle Rutland F/Tr con BCM 1;
Argento nelle Rutland F/Tr con la squadra BCM 2 (Vincenzo Murdocca, Giulio Arrigucci, Guglielmo Ceccaroni e Norberto Berrone).
Il consuntivo delle medaglie conquistate ai Campionati europei F Class dalle armi BCM Europearms è di 4 Ori, 4 Argenti e 4 Bronzi: un medagliere davvero prestigioso per l’azienda. E per la prima volta, l’ambito trofeo Dolphin approda in Italia nella sede di Roletto (TO) della BCM Europearms.
L’azienda ringrazia per gli splendidi risultati conseguiti tutti i tiratori del BCM Shooting Team, tutti i tiratori che impiegano le carabine BCM Europearms nelle competizioni tra i quali, Bruno Rossi (Oro individuale, F/Tr 800 yard).

Ciao Paolo

Ci ha lasciati dopo una lunga malattia Gregorio Paolo Motta, amichevolmente noto nel mondo delle armi come "il prof. Motta" per la sua attività di docente prima presso la London School of Economics e poi l'Università degli Studi di Torino. Brillante economista e statistico, ha raggiunto livelli di conoscenza non comuni anche nel mondo delle armi, degli armamenti, della strategia militare e delle fortificazioni. Per oltre trent'anni la sua firma è apparsa sulle più importanti riviste del nostro settore e dal 2013 collaborava con Armi & Balistica. I lettori ricorderanno certamente i suoi scritti, autorevoli e profondi ma sempre permeati da quella sottile ironia che ne connotava il carattere. La sua conoscenza nel campo delle armi derivava, oltre che dagli studi, dall'esperienza pratica che maturava attraverso lunghe prove in poligono, che è stato per lui come una seconda casa.
Sarebbe banale dire che ci mancherà un amico e un esperto di armi: ci mancherà soprattutto una persona leale e sincera dotata di un'intelligenza non comune di cui, con l'insegnamento e l'estensione di saggi e articoli, ha reso partecipi molti noi.

Altri articoli...
Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information