Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

News

Sabatti for Christmas

 

Senza veli

Al lancio delle sue novità alle fiere internazionali, la Česká Zbrojovka – o, più semplicemente, CZ – ha fatto seguire la possibilità di una loro prova sul campo che si è rivelata molto interessante

di Paolo Tagini

Nei giorni da 10 al 12 settembre scorsi la CZ ha organizzato la Reunion of World Journalists 2018, un evento riservato alla stampa durante il quale è stato possibile prendere visione delle più recenti novità della Casa ceca e, soprattutto, provarle a fuoco. È più che evidente che negli ultimi anni la spinta propulsiva della CZ è stata molto forte e lo dimostra il continuo flusso di armi nuove immesse a catalogo.


continua la lettura a pag. 30 N. 80/2018

Molto bene Pedersoli ai Campionati mondiali

Dal 19 al 25 agosto ad Eisenstadt, capitale del Burgerland austriaco, si sono disputati i ventottesimi Campionati mondiali di tiro con armi ad avancarica. 25 le nazioni in gara:
Argentina, Australia, Austria, Belgio, Canada, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Ungheria, Italia, Lussemburgo, Olanda. Norvegia, Polonia, Rep. Sudafricana, Russia, Spagna, Svizzera, Rep. Slovacca, Svezia e USA, per un totale di 395 atleti e 1.661 prestazioni. Il medagliere ha visto al primo posto la Germania con un totale di 44 medaglie vinte, seguono la Francia con 25 e l'Inghilterra con 17.
Tra i produttori delle armi utilizzate in campo, piccoli artigiani come grandi marchi del settore armiero; non poteva mancare Pedersoli, main sponsor dell'evento che, come ogni anno, ha fatto registrare una buona presenza di armi in pedana e un palmares di tutto rispetto. Le medaglie vinte dal produttore di Gardone Val Trompia sono state in tutto 46: 14 d'oro, 12 d'argento e 20 di bronzo, con un record mondiale.
Degna di nota la massiccia presenza di Pedersoli nelle categorie Civilian (fucile civile a pietra focaia, distanza 50 metri) con 40 armi su 58, Maximiliam (fucile a pietra focaia, distanza 100 metri ) con 21 armi su 34 e Michelet (moschetto militare a pietra focaia, distanza 50 metri ) con 23 armi su 29.
Un plauso particolare ai giovani tiratori che, anno dopo anno, accrescono le fila degli atleti, portando nuova linfa a questo nobile sport. Citiamo in particolare Bailer Achim, del team tedesco, medaglia d'oro nella categoria Pennsylvania, punteggio 99/100 con un fucile Swiss Match, e Andrejkova Daniela, del team slovacco, medaglia di bronzo nella categoria Walkirie, punteggio 96/100 con un fucile Gibbs.
Alla riuscita della manifestazione hanno contribuito in maniera determinante gli organizzatori e l'intero staff, sempre sorridente e disponibile, noncurante della fatica e del caldo attanagliante e, ovviamente, i 395 atleti che, ancora una volta, hanno saputo distinguersi dimostrando tenacia, valore e una grande dose di sportività.

Altri articoli...
Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information