Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Accessori

Rapida e sicura

Avere l'arma pronta all'uso ma al riparo dai malintenzionati? La tecnologia Radar è arrivata a offrire un livello di ritenzione pari a 5 senza penalizzare minimamente la prontezza d'uso

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Una moderna fondina per porto esterno deve conciliare due esigenze fra loro contrastanti: deve custodire l'arma e impedirne la sottrazione indebita da parte di terzi, ma in caso di necessità improvvisa deve rendere l'arma immediatamente disponibile a chi la sta indossando. Problema di non facile soluzione al quale la tecnologia made in Italy ha dato una risposta. Parliamo della fondina Radar 6707 2-Fast Extreme, moderno prodotto specifico per il porto esterno in divisa realizzato in Polyform e disponibile per le più comuni pistole impiegate in servizio. Il corpo di questa fondina è accoppiato alla patta con le asole per il passaggio del cinturone attraverso il sistema di portabilità Multilink 2 messo a punto dalla Radar, consistente in un fissaggio regolabile a tre viti che permette di abbinare il corpo della fondina anche ad altri supporti.

continua la lettura a pag. 106 N. 50/2016

Tutta la balistica interna

Con questo programma è possibile effettuare uno studio completo sul comportamento di qualsiasi carica, tenendo conto di un'infinità di variabili. E i dati forniti da QuickLOAD possono essere utilizzati direttamente su QuickTARGET, un programma di balistica esterna fornito in abbinamento

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il normale approccio verso i dati necessari per la ricarica delle munizioni a palla consiste nel consultare un manuale oppure un sito web accreditato; di regola da queste due fonti è possibile ricavare i dati che servono (solitamente si riducono alla dose di una data polvere per un certo calibro caricato con una data palla). Esiste però un approccio diverso, costituito da un rivoluzionario programma di balistica interna chiamato QuickLOAD, che – detto in poche parole – è una sorta di simulatore che permette di predire con una certa precisione quel che succederà riguardo la pressione sviluppata, la velocità, la densità di caricamento e il tempo di percorrenza della canna di una data cartuccia, con la possibilità di variare i parametri fondamentali, come il tipo e la dose di polvere e il tipo e il peso del proiettile. QuickLOAD non ha ovviamente la pretesa dell'infallibilità ma costituisce uno strumento di indubbia efficacia quando il ricaricatore è posto di fronte ai dilemmi delle scelte fondamentali, soprattutto quando vuole “esplorare” un calibro su cui non ha ancora esperienza.

continua la lettura a pag. 104 N. 49/2016

Tecnologia intuitiva

Fra torrette balistiche, reticoli balistici e telemetri balistici si rischia di fare una grande confusione: vediamo come la Leica ha deciso di affrontare il problema, offrendo ai cacciatori che tirano sulle lunghe distanze un sistema di mira veramente semplice ed efficace

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Un po’ di teoria può essere utile per chiarire alcuni concetti fondamentali della balistica applicata alle carabine da caccia. La caduta della palla è un fenomeno fisico che dipende quasi interamente da tre variabili: la velocità iniziale del proiettile, la forza di gravità che lo attira verso il basso e l’attrito dell’aria che incontra durante la sua traiettoria. Detto questo si può capire perché un proiettile con un’elevata velocità di uscita avrà una traiettoria più tesa rispetto ad un altro con velocità inferiore. A causa dell'azione della forza di gravità, maggiore è la distanza di tiro e maggiore sarà la caduta del proiettile. Infine c’è da fare i conti con la resistenza che l’aria oppone al moto del proiettile: più l’aria è densa, maggiore sarà l’attrito. La densità dell'aria diminuisce salendo in quota e con l'aumentare della temperatura ambientale. Anche se elementari, questi sono i concetti alla base di tutti gli studi sulla balistica.

continua la lettura a pag. 70 N. 49/2016

Novità e promozione da Leica

La classica serie di binocoli Trinovid si evolve nella versione più compatta e leggera di sempre. Il 42 mm, il modello più venduto di binocoli per la caccia di selezione, è stato presentato da Leica in una versione incredibilmente ridotta pur mantenendo la robustezza classica dei binocoli di altissima qualità. Il nuovo Trinovid 8x42HD pesa soltanto 720 grammi e misura in altezza solo 14 centimetri.
Con queste misure da record il nuovo Trinovid HD è il binocolo perfetto per chi vuole il massimo della qualità senza spendere una fortuna perché, grazie ai suoi numerosi centri di ricerca, Leica è riuscita a contenere i costi pur garantendo lenti eccellenti e robustezza adeguata agli standard europei. Le lenti dei nuovi Trinovid 42 HD assicurano una visione brillante e una risoluzione di altissimo livello. Leica Camera AG, nota per le sue ottiche dai contrasti perfetti, ha creato un binocolo ideale per la caccia garantendo una trasmissione di luce superiore al 90%, che permette una visione sorprendente anche in giornate nuvolose e nelle ore del crepuscolo.
Niente è stato lasciato al caso nella creazione dei nuovi Trinovid HD: anche la custodia è un prodotto innovativo e di design. Si tratta di una tasca-custodia che è anche una cinghia. La nuova tracolla assicura che il binocolo sia perfettamente protetto, ma contemporaneamente pronto all’uso. Tutti i nuovi Trinovid HD vengono forniti con la nuova custodia in neoprene, un materiale completamente idrorepellente e antisporco.
I nuovi binocoli Leica Trinovid sono dotati di una messa a fuoco ravvicinata che permette di avere immagini perfette anche a distanze cortissime (Trinovid HD 8x42 ha una distanza minima di messa a fuoco di1,8 metri, il 10x42 di 1,6 metri) oltre che un ampio campo visivo. Come nel caso dei modelli al top della gamma Leica, le lenti dei binocoli Trinovid HD vantano un trattamento idrorepellente e antisporco particolarmente efficace.

Leggi tutto...

Strumento serio per la lunga distanza

Rifuggendo le mode attuali delle compensazioni balistiche, la Nikon propone questo sobrio cannocchiale da tiro apprezzabile per le eccellenti qualità ottiche e meccaniche

di Massimo Castiglione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I cannocchiali da puntamento Nikon della serie Monarch 5 presentano, quale caratteristica distintiva, il fattore d'ingrandimento 5x che può essere considerato un eccellente compromesso fra il tradizionale 4x e il potente ma complesso 6x. Con questo valore si possono ottenere un'eccellente flessibilità d'impiego e una precisione notevole sulle lunghe distanze, come dimostra il modello 6-30x50 di queste pagine, un cannocchiale da tiro che – detto in buona sostanza – ha tutto quello che serve.

continua la lettura a pag. 70 N. 47/2015

Altri articoli...
Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information