Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Accessori

Le novità scendono in campo

Con un'iniziativa originale, la ditta Paganini ha dato modo ad alcuni armieri di saggiare le prestazioni degli strumenti ottici Leupold – che distribuisce da anni – e di confrontarli con altri della concorrenza. L'attenzione, com'era prevedibile, è stata piuttosto alta da parte dei convenuti

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

La statunitense Leupold, una delle non molte aziende che possa vantare una storia ultracentenaria, è accreditata come la maggior produttrice al mondo di ottiche per la caccia e per il tiro: la sua gamma spazia dai cannocchiali da puntamento a quelli da osservazione, dai telemetri ai binocoli per non parlare dell'infinità di accessori che propone nel suo corposo catalogo. È pertanto comprensibile che una volta ogni tanto sia necessario fare una breve sosta per raccogliere le idee: è ciò che ha fatto la ditta Paganini di Torino, distributrice in Italia di queste ottiche made in USA,

continua la lettura a pag. 86 N. 55/2016

TRIJICON LANCIA LA SFIDA

La nota ditta americana ha deciso di sfidare la svedese Aimpoint direttamente sul suo terreno. Con il nuovo MRO ha difatti nel mirino, o meglio nel dot, il T1/T2, vero riferimento per le ottiche a punto rosso compatte dedicate al mercato militare ma non solo. Dopo un test di diverse migliaia di colpi siamo in grado di darvi le nostre impressioni

di Paolo Princi
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Come ben sappiamo le ottiche a punto rosso (red dot) sono dei sistemi di puntamento privi di ingrandimento e dotati di un riferimento luminoso al posto del classico reticolo. Inizialmente utilizzati soprattutto in contesti venatori o sportivi, si sono rapidamente diffusi anche nel settore militare e law enforcement grazie alle doti di affidabilità e autonomia raggiunte negli ultimi anni. I produttori che si sono aggiudicati i più importanti contratti sono fondamentalmente Aimpoint e Eotech per quello che riguarda i red dot, mentre la Trijicon si è dedicata maggiormente alle ottiche a basso ingrandimento.

continua la lettura a pag. 104 N. 54/2016

Lavorano in coppia

Punto rosso e cannocchiale di puntamento sono per la prima volta integrati fra loro grazie alla Leupold, che ha così creato la possibilità di usarli contemporaneamente passando senza difficoltà da uno all'altro

di Massimo Castiglione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il “punto rosso” è sicuramente lo strumento ottico di puntamento che più di ogni altro si è sviluppato sotto l'aspetto tecnico, tanto che è ormai considerato il sistema di mira primario per il fucile d'assalto nell'ambito delle forze armate americane. Ha rimpiazzato le vecchie mire aperte – verrebbe da scrivere “mire metalliche”, ma ormai diottra e mirino hanno sempre meno acciaio o alluminio e sempre più polimero – grazie alle prestazioni nettamente superiori e all'affidabilità che ormai ha superato tutte le prove.

continua la lettura a pag. 101 N. 52/2016

Porto occultato e sicuro

Rispetto a un tempo, la scelta della fondina richiede un minimo di attenzione in più: quei pochi minuti necessari per sfruttare tutta la tecnologia che questi prodotti oggi offrono

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Nata nel 1957, la Radar si colloca oggi fra i maggiori produttori mondiali nel settore delle fondine, ma anche degli accessori per il law enforcement. Occupa una trentina di addetti (ma dà lavoro ad altre sessanta persone nell'indotto), esporta circa il 58% del fatturato (il restante 42%, quota rilevante, si riversa ovviamente sul mercato italiano) e ogni anno fa registrare oltre 500.000 pezzi prodotti.

continua la lettura a pag. 95 N. 52/2016

Customizzazione possibile

La carabina semiauto Bushmaster ACR è un prodotto di alta qualità, frutto di un ottimo progetto: purtroppo non ha avuto grande attenzione da parte dei produttori di accessori aftermarket. Con un po’ di pazienza siamo però riusciti ad allestire il nostro ACR con accessori nati per la piattaforma AR-15 e con un handguard dedicato

di Paolo Princi
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

In passato ARMI & BALISTICA si era già occupata del Bushmaster ACR (vedere n. 21/2013) apprezzandone realizzazione e concezione. Ricordiamo per i meno attenti che si tratta di una moderna carabina semiauto nata dal progetto Masada di Magpul e presentata nella versione militare ai recenti concorsi per l’adozione di un nuovo fucile d’assalto per l’esercito americano. Le sue caratteristiche principali sono: il lower receiver realizzato in polimeri, il funzionamento a pistone a corsa corta, la canna da 16 pollici con passo di rigatura 1:9” con sistema di sostituzione rapida, il calcio multiregolabile, lo smontaggio semplificato senza attrezzi e i comandi ambidestri.

continua la lettura a pag. 84 N. 52/2016

Altri articoli...
Banner

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information