Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Armi Corte

Piccola custom

La Kimber Micro, qui nella versione CDP, costituisce una sorta di miniaturizzazione della 1911: si usa allo stesso modo anche se le dimensioni sono state ridotte e la meccanica semplificata

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

L'inarrestabilità del progresso tecnico ha portato oggi alla nascita di pistole da tasca perfettamente sicure, facili da usare, realizzate con la stessa qualità dei modelli più grandi e molto performanti grazie anche all'adozione di calibri adeguati. È il caso in esame in queste pagine: la Micro, in versione CDP (ossia Custom Defense Package), dell'americana Kimber.

continua la lettura a pag. 52 N. 68/2017

Una .22 da difesa

Accorciando il noto modello GSG-1911 calibro .22 LR, la German Sport Guns ha ottenuto questa GSG-922, compatta non convenzionale dall'ottimo comportamento allo sparo e realizzata con notevole cura

di Massimo Castiglione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sfruttando le tecnologie più moderne e avanzate, la ditta German Sport Guns di Ense-Höngen si è creata una buona fama per i suoi prodotti che, nella maggior parte dei casi, riproducono armi famose di grosso calibro camerate però in .22 Long Rifle. La GSG riesce a costruire queste armi corte e lunghe che, seppur più economiche delle originali e meccanicamente più semplici per via della cartuccia meno potente che usano, vantano cure notevoli e si fanno immediatamente apprezzare per l’eccellente messa a punto.

continua la lettura a pag. 38 N. 68/2017

Mollone addio?

Si diffonde sempre più fra i modelli Gamo il sistema a gas IGT in sostituzione del vecchio tipo di organizzazione meccanica: anche la pistola monocolpo P-900 calibro 4,5 mm è ora disponibile con questa caratteristica

di Massimo Castiglione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Nella tradizione con la quale siamo cresciuti, all'arma monocolpo ad aria compressa era associato il sistema di funzionamento costituito da un grossa molla, compressa dalla rotazione verso il basso della canna dell'arma, che determinava la spinta del pallino attraverso lo spostamento dell'aria causato da uno stantuffo a sua volta spinto in avanti dalla molla medesima.

continua la lettura a pag. 80 N. 67/2017

Anche in versione lusso

Molto bella la versione Deluxe Carry Revolver del Kimber K6s calibro .357 Magnum: quasi un tributo agli ancora numerosi entusiasti dell'arma a tamburo che cercano giustamente un bell'oggetto con il quale distinguersi

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Nello scorso numero 59/2016 ARMI & BALISTICA ha provato in anteprima il revolver Kimber K6s calibro .357 Magnum, una novità per certi versi inaspettata visto che al nome della Casa americana sono associate quasi automaticamente le ottime pistole tipo 1911 che produce. In realtà la Kimber ha una capacità progettuale considerevole e, in un campo tradizionalista come quello delle armi da fuoco, ha la innata dote di sapere inserire certe piccole innovazioni che, infine, sono gradite dal pubblico.

continua la lettura a pag. 70 N. 67/2017

La pistola da indossare

A prima vista la si può scambiare per uno smartphone di ultima generazione, ma la piccola Taurus 180 Curve è ben più letale di un telefono: le sue forme sinuose, che definiscono un nuovo stile per le pistole destinate alla difesa personale, nascondono infatti sei cartucce calibro 9 Corto e molto di più

di Francesco Battista
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Dire qualcosa di nuovo nel settore delle armi, in particolar modo corte, è oggi impresa assai ardua: a meno di rivolgimenti fantascientifici, infatti, i progettisti e i produttori di pistole e rivoltelle hanno studiate e realizzato tutto lo studiabile e il realizzabile. Meccaniche, materiali, tecnologie costruttive, ergonomia, ognuno di questi aspetti ha raggiunto lo zenit… o no?

continua la lettura a pag. 56 N. 67/2017

Altri articoli...
Banner

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information