Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Coltelli

Semplicemente classico

Sviluppato in collaborazione con BladeForum.ru, il più famoso tra i forum russi di appassionati, questo coltello da outdoor di piccole dimensioni presenta un'apprezzabile linea elegante ed essenziale

di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

La giovane ditta russa, dai primi anni in cui abbiamo avuto il piacere di testare in anteprima nazionale i suoi prodotti ad oggi, ha fatto notevoli passi in avanti sia in termini produttivi sia di design, riuscendo a inserirsi nel competitivo mercato occidentale.
Tra le novità presentate agli inizi dell’anno c’è la coppia di coltelli Colada e Caspian, entrambi appartenenti alla linea di coltelli da outdoor di piccole dimensioni.
Per la nostra recensione ci soffermeremo sul modello Colada, sviluppato in collaborazione con BladeForum.ru, il più famoso tra i forum russi di appassionati di coltelli.

continua la lettura a pag. 104 N. 54/2016

Un back-up compatto, leggero e tattico

La serie Tanto a lama fissa firmata Extrema Ratio aveva visto il suo esordio con la linea T3000 – ormai fuori produzione – e ha preso nuove forme con la linea T4000 che, nella sua versione compatta, rappresenta un ottimo back-up tattico

di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

Nell’immaginario comune è ancora ben radicata l’idea del soldato impegnato in scontri a cortissima distanza, che necessita quindi di avere in dotazione un coltello da combattimento puro. Nella realtà dei fatti gli scenari sono notevolmente cambiati dalle guerre mondiali e, in epoca moderna, il coltello – rimasto parte integrante dell’equipaggiamento – è considerato come strumento per lo più volto ad assolvere compiti di utilità generica piuttosto che una vera e propria arma (salvo in rari casi estremi).

continua la lettura a pag. 108 N. 53/2016

Figlio dei “social”


Nato nel social network Facebook, il Rupicapra prodotto dalla Maserin è il risultato della passione per la caccia al Re delle vette, il camoscio

di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

L’iniziativa nasce da un’idea di Francesco Corrà della Forest Italia Srl (società leader nel settore venatorio e partner di Maserin) che ha coinvolto il gruppo Facebook “Rupicapra Rupicapra” per sviluppare il progetto di un coltello specifico per la caccia agli ungulati, la cui produzione è stata affidata alla Maserin.
Potremmo definirlo un figlio della nuova generazione dei “social”, ma non con l’accezione negativa che spesso si rivolge a questo modo di comunicare; in questo caso la comune passione ha visto la concretizzazione di un’idea in un prodotto finito, grazie all’esperienza e ai vari suggerimenti raccolti nel gruppo di appassionati per la caccia al camoscio.

continua la lettura a pag. 118 N. 50/2016

L’angelo oscuro

Presentato agli inizi del 2015 tra le fila della serie tattica della Steel Will, il Darkangel 900 combina l’efficacia di una linea semplice ad un intrigante aspetto aggressivo

di Alessandra De Santis
www.knives-reviews.eu

La scelta del nome del coltello è di grande effetto,  l’“angelo oscuro”, ed  evoca l’iconografia degli angeli caduti, creature celesti sulle quali esistono molteplici leggende. Primo tra tutti è Lucifero, angelo che si ribella a Dio divenendo il suo oscuro opposto.
Questo richiamo all’immagine degli angeli neri si rispecchia nel coltello principalmente nella scelta della texture dell’impugnatura, che ricorda molto le linee delle ali corvine di queste creature ribelli e superbe.
Il Darkangel 900, prodotto in Italia su design e specifiche della ditta americana, è caratterizzato da una lama dallo stile e dall'apparenza pugnace, con biselli di tipo saber e con un falso controfilo appena accennato che si estende per circa 7 cm di lunghezza.

continua la lettura a pag. 116 N. 49/2016

Tagliente Italiano: dal Military al Civilian

Esiste una grande varietà di accessori aftermarket di estrazione militare per tutte le armi che utilizzano una base Picatinny inferiore, con funzioni che soddisfano la maggior parte delle esigenze o dei "vezzi" del proprietario dell'arma. Questo nuovo prodotto italiano, presentato lo scorso novembre in anteprima al Milipol di Parigi, ha veramente destato consenso e interesse tra gli intervenuti. L'idea di inserire una lama di 6 centimetri nell'impugnatura anteriore, diritta o inclinata, applicabile alla base Picatinny di un'arma da fuoco e velocissimamente pronta all'uso ha origine da una esigenza operativa nei contesti in cui si agisce a stretto contatto fisico con il pericolo. Già, si potrebbe obbiettare, ma che ci faccio con 6 centimetri di lama? Decisamente meglio un Ka-Bar o "attrezzi" simili, che sono in grado di neutralizzare anche definitivamente il pericolo. Proprio qui sta la funzione dell'oggetto che stiamo esaminando. In un contesto ravvicinato di colluttazione lasciare la presa dell'arma per andare a cercare il Ka-Bar di turno significa allentare la generale ritenzione e conseguente protezione dell'arma, togliendo un punto di presa per andare a cercare l'altro oggetto da difesa, magari posto molto arretrato in cintura o agganciato alla calzatura, concedendo all'aggressore più opportunità di successo. Mentre poter disporre fulmineamente, a portata di mano, di una lama che colpendo provoca dolorose lacerazioni e sanguinamento all'aggressore, costringendolo a lasciare la presa e permettendo così all'operatore di riacquistare la completa gestione della propria arma è una prerogativa che è stata apprezzata dagli operatori partecipanti all'esposizione Milipol. Montare questa soluzione su un'arma civile o anche soft-air offre molte prerogative di funzionalità nell'avere a disposizione un affilato e robusto coltello per le tante necessità di taglio che possono essere richieste in ambiente di caccia o ludico. La confezione fornita comprende l'impugnatura da applicare alla base Picatinny che prende il nome gladiatorio di “Trace” per la versione diritta e di “Secutor” per quella obliqua, e il coltello in pregiato acciaio D2. Lo si può acquistare da febbraio 2016 direttamente dal sito del produttore www.tad3d.com (è lo stesso produttore che ha realizzato i bersagli tridimensionali umanoidi per addestramento militare) per 190,00 euro. Disponibile a 49,00 euro anche un kit con coltello da addestramento in gomma dura e DVD esplicativo delle tecniche di utilizzo (come liberarsi da tentata aggressione per sottrazione dell’arma a 360 gradi si cui è visibile un estratto su YouTube cercando Cqb Trace o Tat3D)

Scheda tecnica
Maniglia di 145 mm “Trace” diritta o “Secutor” inclinata con attacco Picatinny standard realizzata in polimerico caricato con fibra di vetro e superficie esterna grippante disponibile in tre colori: Nero, Oliva, Kaki
Impugnatura coltello in Elastometrico Polimerico
Lama in acciaio D2 lunga cm 65 e spessa mm 5 con lunghezza totale con manico di cm 140 mm

Altri articoli...
Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information