Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Armi Lunghe

Nobile progetto, raffinata esecuzione

Il fucile rigato presentato negli anni '70 dalla Sauer è stato un esempio di innovazione e merita un attento esame delle soluzioni adottate e del livello delle lavorazioni applicate

di Emanuele Tabasso

Ancora oggi osservando dopo circa quarantacinque anni la meccanica della Sauer 80 si ha la netta percezione che l’ufficio studi abbia voluto creare qualcosa per stupire, come si diceva un tempo, l’inclita e il volgo. Rifacendoci al periodo è facile immaginare il desiderio della Casa di riaffermarsi sul mercato che l’aveva vista protagonista eccellente per tanto tempo: il complesso industriale della J.P. Sauer & Sohn in Turingia, dove prima del conflitto lavoravano circa 5.500 addetti, era un ricordo, ma la volontà di riproporre i fucili a canne lisce e i misti per cui Sauer era quasi sinonimo di drilling rimaneva lì, solida e brillante come non mai.

continua la lettura a pag. 68 N. 78/2018

L'intermedia corta

Apparse nel 2002, le prime cartucce della serie ultra corta di Winchester continuano a mantenere la scena anche se la loro adozione è riservata, almeno qui da noi, a un gruppo ristretto di appassionati utilizzatori

di Emanuele Tabasso

Nei precedenti numeri 66 e 67 della rivista abbiamo trattato due fucili Winchester camerati per la .223 WSSM e la .25 WSSM, i due estremi della serie di cartucce ultra corte ideata dalla Casa del Pony Express: oggi prendiamo in esame un terzo fucile della stessa marca, camerato per il calibro intermedio denominato .243 WSSM completando così la visuale di questa innovazione.

continua la lettura a pag. 60 N. 78/2018

Quasi un'ex ordinanza

Normalmente per ex ordinanza si intende un’arma dismessa da un esercito che con opportune modifiche viene immessa nel mercato civile. In questo caso, grazie alla Nuova Jager, gli appassionati di armi militari possono invece acquistare un arma tuttora in dotazione al nostro Esercito

di Carlo Cattaneo Della Volta

Gli Stati Uniti sono sempre stati il paese “trainante” della Nato e dopo avere imposto il calibro 7,62x51 negli anni '50, a cavallo degli anni '60 e '70 adottarono il 5,56x45 con il fucile d'assalto M16. Anche gli alleati si adeguarono e verso la fine degli anni '80 molti eserciti europei (compresi Austria e Svizzera, che non facevano parte dell’Alleanza Atlantica) adottarono fucili in 5,56 Nato

continua la lettura a pag. 44 N. 78/2018

Non solo tecnologia

La bellezza e la ricercatezza del design sono due componenti fondamentali del made in Italy, di cui la Benelli è orgogliosa esponente: con il Duca di Motefeltro Prestige si ripropone quel bello stile che accompagnò per decenni i cacciatori che desideravano distinguersi in modo elegante ma garbato

di Paolo Tagini

I fucili semiautomatici da caccia Benelli rifiniti mediante incisione, a catalogo ormai da diversi decenni, compongono una prestigiosa serie di modelli che ha contribuito a rendere grande il nome della Casa urbinate la quale, come ben si sa, ha costruito la sua fama grazie soprattutto ai contenuti tecnologici delle sue armi. D'altra parte la bellezza e la ricercatezza del design sono due componenti fondamentali del made in Italy, di cui la Benelli è orgogliosa esponente.

continua la lettura a pag. 30 N. 78/2018

Miti d'acciaio

Due belle carabine da caccia degli anni Sessanta del secolo scorso che tengono ancora banco nelle discussioni fra appassionati cacciatori: quale delle due comprereste?

di Marco Benecchi

Una cosa che accomuna tutti i bambini e anche – perché no? – parecchi adolescenti sono senz’altro i sogni e i desideri che hanno. So di vecchi amici che quando erano piccoli aspettavano con ansia e trepidazione di diventare “grandi” perché desideravano comperare una bellissima bicicletta da corsa, o una moto da cross, oppure un motoscafo e conosco persino un bambino che non vedeva l’ora di crescere per potersi comperare addirittura un cavallo.

continua la lettura a pag. 92 N. 76/2018

Altri articoli...
Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information