Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Armi Lunghe

Siamo Franchi!

Su un buon fucile è possibile costruire anche qualcosa di diverso rispetto al progetto per il quale era stato concepito: lo dimostra questo Affinity calibro 12 che la Nuova Armeria del Centro di Alessandria ha preparato per le gare di tiro dinamico

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Con oltre centomila esemplari prodotti, il Franchi Affinity si è conquistato una posizione di assoluto rispetto nel combattuto settore dei semiautomatici da caccia, ove la concorrenza è ormai globale e passa dai nomi altisonanti e blasonati a quelli semisconosciuti – ma non per questo meno temibili – dei produttori turchi e cinesi. Il buon risultato dell'Affinity deve essere ricercato nell'eccellente qualità del prodotto associata a un'impostazione che bada soprattutto all'essenzialità a scapito del superfluo: una filosofia sempre più diffusa – non solo nelle armi – che permette di commercializzare a prezzi concorrenziali prodotti molto validi, costruiti senza risparmio ma anche senza accessori di dubbia utilità.

continua la lettura a pag. 42 N. 48/2016

Spendere poco o spendere bene?

Riprendere in mano un vecchio classico come la Diana 34 calibro 4,5 mm fa capire perché si è costruita una fama meritata: anche nell'attuale versione depotenziata di libera vendita è molto precisa e il funzionamento è stato ineccepibile

di Massimo Castiglione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il fucile ad aria compressa della tradizione era quello a canna basculante in calibro 4,5 mm: un’arma molto semplice, sufficientemente potente e precisa, che garantiva ore e ore di divertimento chiedendo in cambio una buona quantità di pallini Diabolo e qualche goccia d’olio una volta ogni tanto. Nonostante il settore dell’aria compressa si sia evoluto più volte in modo radicale nel corso dei decenni, la carabina (ma anche la pistola) a canna basculante è sempre rimasta in regolare produzione grazie alla sua semplicità e all’efficienza. Uno dei cavalli di battaglia tradizionali della tedesca Diana è il modello 34 che appartiene proprio a questo tipo di arma ad aria compressa; opportunamente aggiornato e modernizzato, figura oggi in catalogo in ben tre allestimenti (Premium, Classic e Classic Pro), due lunghezze di canna, due calibri (4,5 e 5,5 mm) e diversi livelli di potenza (al di sopra e al di sotto dei 7,5 joule per beneficiare, nel secondo caso, delle agevolazioni concesse dalle leggi tedesca e italiana).

continua la lettura a pag. 78 N. 47/2015

Due bei tipi...

Dopo aver parlato sul numero scorso dei revolver, rivolgiamo la nostra attenzione ai due tipi di fucili utilizzati in queste gare: quello con canna ad anima rigata (Rifle) e liscia (Shotgun)


di Giovanni “Johndog” Giancane
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per i Rifle la nostra attenzione si focalizzerà sui fucili a cartuccia metallica, perché da questa disamina sono esclusi i fucili ad avancarica, non utilizzati in gara.  Dal punto di vista storico è doveroso ricordare il capostipite di una lunga serie di successi di fucili a leva; l’Henry 1860. Nasce dopo un rocambolesco passaggio di brevetti e di aziende, rilevati poi da Oliver Winchester. Il suo sviluppatore, Benjamin T. Henry, ne cura l’evoluzione unitamente allo sviluppo della cartuccia a percussione anulare calibro .44 Henry. Divenne il fucile che i sudisti, durante la Guerra di Secessione, indicarono come “quel maledetto fucile yankee che lo carichi la domenica e spari per tutta la settimana”.

continua la lettura a pag. 74 N. 47/2015

 

Accoppiata made in Germany

Il fucile rigato della Blaser si basa su una meccanica davvero particolare ed è interessante aggiungervi la cameratura per una recente cartuccia da tiro e un’ottica Leica pensata proprio per la caccia ad ampio raggio

di Emanuele Tabasso
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

La Blaser è riuscita alcuni anni fa ad affiancare al conosciuto modello R93 un altro fucile analogo chiamato R8, dotato del serbatoio staccabile. Chi ha un po’ di pratica della meccanica di queste carabine fortemente innovative sa quanto fosse poco concepibile un abbinamento del genere considerando la posizione del magazzino fisso e del pacchetto di scatto: una soluzione drastica e geniale, un insieme dell’uovo di Colombo e del nodo gordiano, hanno condotto a soluzione il problema grazie all’estro inventivo di un progettista russo, operante in Germania, che ha saltato a piè pari l’ostacolo creando un unico complesso staccabile comprensivo di ponte, guardia, grilletto e magazzino cartucce.

continua la lettura a pag. 48 N.47/2015

Forgiati in Italia

Spesso si discute sulla presunta superiorità delle parti ricavate dal pieno rispetto ai forgiati, o viceversa: la novità è che il nostro Paese è uno dei pochi produttori al mondo di parti forgiate in lega d'alluminio per l'AR-15 costruite veramente all'avanguardia tecnologica

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Quasi per assonanza, spesso si tende ad associare il fucile d'assalto americano AR-15 calibro 5,56x45 mm con la ditta Colt, anche se tutti sanno che oggi – nelle varie versioni in cui è stata allestita – quest'arma è costruita da diversi fabbricanti. Inoltre la sua origine è ben diversa perché il progettista, Eugene Stoner, lavorava presso la Fairchild Engine and Airplane Corporation e una divisione di questa compagnia statunitense, la Armalite, si occupava proprio di armi portatili. La Armalite, prima delle disavventure finanziarie che ne compromisero l’esistenza, ebbe il merito storico di avere impiegato per prima nel settore armiero materiali plastici e metalli non ferrosi, utilizzando a tal scopo la tecnologia che la casa-madre sviluppava nel settore aerospaziale.

continua la lettura a pag. 42 N. 47/2015

Altri articoli...
Banner

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information