Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Queste semiauto!

Siano carabine o pistole, le armi semiautomatiche danno a volte qualche problema nella ricarica delle loro munizioni. Esaminiamo due casi interessanti risolti con le attrezzature della ditta TàNi di Alessandria

di Paolo Tagini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I fucili semiautomatici di derivazione militare sono solitamente costruiti con ottimi acciai e seguendo strettissime specifiche, e la ricarica delle munizioni per queste armi non sembra in apparenza creare problemi: in realtà un battle rifle, sicuro con munizioni militari, può diventare pericoloso nelle mani di un ricaricatore non attento.
La probabilità di farlo sparare indebitamente è molto più alta di quanto si creda se vengono ignorate certe caratteristiche di tali fucili, quali quelle connesse al sistema di chiusura e di percussione. Se si usano cartucce militari, o assemblate con le stesse specifiche, in armi in buone condizioni – con lo scatto non pasticciato da armaioli improvvisati – la eventualità di ottenere raffiche non volute o, peggio, spari con l’otturatore non chiuso sono inesistenti. Tutte queste armi sono infatti dotate di dispositivi contro lo sparo prematuro.
Esiste però un problema, dato dal percussore che nella maggior parte dei semiautomatici è flottante e dotato di una debole molla di contrasto; in certi casi (soprattutto nelle armi dell’Europa dell’Est) ne è addirittura privo.
All’atto della chiusura dell’otturatore il percussore può avanzare, anche se di poco, e urtare contro l’innesco. Non è un problema con le cartucce militari, perché i loro inneschi sono ‘duri’ e inseriti in profondità nella sede nel bossolo: casi in cui l’urto del percussore non ha la forza di accendere l’innesco, oppure non lo raggiunge neppure.

continua la lettura a pag. 101 N. 25/2014

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information