Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Un fucile davvero a stelle e strisce

I fabbricanti statunitensi di fucili con una industria che sforna molti pezzi al giorno hanno posizionato almeno un modello nella fascia di primo prezzo dove le quotazioni sono l’elemento primario di discussione, dando per scontata la validità tecnica

di Emanuele Tabasso
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Confessiamo che quando nella saletta della Bignami abbiamo estratto dalla scatola questo esemplare della nuova carabina Ruger siamo rimasti un po’ sorpresi dalla rutilante etichetta applicata al calcio: la bandiera a stelle e strisce e i suoi colori quasi aggrediscono l’osservatore e ancor più spiccano sul nero del polimero impiegato per questa componente dell’arma.
Un attimo di esitazione poi si passa a leggere quel che sull’etichetta è riportato: in pratica le doti e le caratteristiche salienti del fucile per chiarire in un attimo al possibile acquirente quel che ha di fronte, compresa la giustamente orgogliosa dicitura 100% American Made.
La fama del marchio concorre a far ben considerare questo studio finalizzato ai primi gradini del mercato, oggi piuttosto affollati considerando quali siano in molti Paesi le disponibilità medie di spesa per un fucile da caccia. La quotazione esplicita in maniera chiara e determinata la volontà aziendale di ricavarsi un proprio spazio in tale settore: osserviamo nei dettagli com’è realizzato tale fucile.

continua la lettura a pag. 92 N. 25/2014

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information