Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Leica Tempus Asph: la rivoluzione della lente asferica

Leica porta per la prima volta la perfezione delle sue lenti asferiche in un punto rosso, offrendo al cacciatore uno strumento dalla nitidezza mai vista

Leica detiene da anni il primato del miglior cannocchiale da puntamento per la caccia al cinghiale. Il suo Magnus 1-6,3x24 ha battuto ogni record e oltre ad avere una meccanica estremamente affidabile, ha la più grande pupilla d’uscita e il più ampio campo visivo al mondo, grazie ai quali è l’unica ottica che consente la mira ad occhi aperti avendo il 100% di campo visivo perfettamente a disposizione. Una leadership tecnologica che nemmeno i prodotti più recenti hanno saputo scalfire.
Con questo biglietto da visita, dall’annuncio di un punto rosso Leica era lecito aspettarsi che la casa tedesca portasse sul mercato qualcosa di speciale. In realtà, anche le migliori aspettative sono state superate da un prodotto veramente rivoluzionario e capace di aiutare la mira nella caccia in battuta con prestazioni ottiche fino a ieri impensabili.
Non inganni l’aspetto simile a quello di molti prodotti già esistenti: il nuovo Tempus Asph di Leica Sport Optics, infatti, segna uno straordinario progresso nei sistemi di mira a punto rosso per la caccia in battuta. Grazie alla sua leggendaria esperienza nel campo fotografico, Leica è il primo costruttore al top che progetta il suo strumento con una lente asferica.


L’utilizzo della lente asferica produce un punto illuminato perfettamente nitido e brillante, altissima qualità d’immagine e immediatezza di mira, segnando un nuovo standard di riferimento percettibilmente superiore. I vantaggi di questa innovazione si percepiscono immediatamente nella nitidezza d’immagine con contrasti scolpiti e fedeltà cromatica assoluta, nella mira pulita con assenza di curvature anche in movimento, nella libertà di mirare rapidissimamente con entrambi gli occhi aperti e la sensazione visiva che la struttura dello strumento quasi non esista. Quest’ultimo aspetto in particolare è veramente sbalorditivo, abituati come siamo ad avere l’“ingombro” della struttura circolare o quadrata del nostro punto rosso mentre miriamo ad occhi aperti. Con il Tempus il riquadro nero dello strumento si vede appena e la perfezione dell’immagine senza curvature dà addirittura la sensazione che la lente non ci sia.
Il punto illuminato in 12 livelli di intensità è talmente definito che appare del tutto simile a quello dei migliori cannocchiali da puntamento e non disturba quindi l’acquisizione del bersaglio. Si può scegliere nella versione da 2 oppure 3,5 MOA.
Anche la meccanica è veramente eccellente e la robustezza dello strumento non è inferiore nemmeno a quella dei punti rossi con costruzione a tubo. La struttura compatta e leggera (53,5x34,5x28 mm per 37 grammi) del Leica Tempus Asph infatti è realizzata da un pezzo unico di alluminio aeronautico ad alta resistenza che garantisce grande stabilità e assoluta robustezza, e ovviamente tenuta stagna. Il sistema dei clic poi è preciso e affidabile, con una regolazione massima di 100 MOA x 100 MOA e si sblocca/blocca semplicemente con una brugola. Se si usa la carabina nello sporco, Tempus è dotato di un cappuccio protettivo in polimero molto robusto che può essere applicato senza pregiudicare l’utilizzabilità dello strumento.
Tempus mostra la sua eccellenza anche nei dettagli, come la possibilità di sostituire la batteria senza dover smontare lo strumento, lo spegnimento automatico dopo 4 ore di inutilizzo e la precisione di mira anche sulle distanze più lunghe grazie alla assenza di parallasse oltre i 50 metri.
I Leica Tempus Asph 2,0 MOA e Leica Tempus Asph 3,5 MOA sono disponibili al prezzo indicativo al pubblico di € 565,00. L’attacco non è compreso nella confezione e va acquistato tra i tanti disponibili sul mercato.
È interessante che uno dei migliori produttori di attacchi al mondo, il “nostro” Contessa, abbia creato, oltre ad un semplice ma ottimo attacco fisso, una versione del suo celebratissimo attacco a sgancio rapido Ultralow entrambi su misura per il Tempus. Un attacco di altissima qualità e una riprova dell’entusiasmo che questo nuovo punto rosso suscita negli esperti, ancora prima che uscisse sul mercato.
Abbiamo sottoposto la versione definitiva del prototipo ad un test intensivo di oltre un mese, al poligono e a caccia, che ha confermato la incredibile qualità dell’immagine e del puntino, la semplicità della taratura e la tenuta della rosata.
Ci troviamo di fronte ad un sistema di mira a punto rosso che può competere e probabilmente superare quanto di meglio offra oggi il mercato; l’entusiasmo di chi l’ha provato in anteprima e quello della casa tedesca di Wetzlar per gli ordini già arrivati fanno presagire che già in questa stagione si vedranno parecchie carabine equipaggiate con il nuovo Leica Tempus Asph.

Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information