Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner

Lo status della baionetta

Scrivo in merito a un dubbio che ho: in seguito al riordino della soffitta dell'abitazione di un parente da poco mancato, ho trovato tra le varie suppellettili una baionetta risalente alla Seconda guerra mondiale. Vorrei sapere se l'oggetto va denunciato; preciso che sono in possesso di regolare porto d'armi per tiro a volo.
Mi è gradita l'occasione per porgere cordiali saluti.
E-mail firmata

Ai fini della legge, le baionette furono a lungo considerate “parti di arma da guerra”, finché la sentenza della Cassazione del 3 agosto 1995, numero 4157, ha più correttamente stabilito che si tratta invece di “armi proprie”. Che cosa vuol dire? Per il codice penale e per il testo unico delle leggi di Pubblica Sicurezza sono “armi proprie”, oltre a quelle da sparo, anche quelle la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona; si tratta di una definizione quanto mai vaga nella quale è però riconoscibile la baionetta. Come tali, deve essere resa denuncia di possesso all'autorità competente e per il loro acquisto è necessario un titolo che il nostro lettore possiede (porto d'armi per tiro a volo).

Massimo Castiglione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Banner

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information