Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Un anno di assalti

Un 2016 da non dimenticare per gli operatori del trasporto valori, da Nord a Sud e isole comprese possiamo contare ben 40 assalti a portavalori. Un numero considerevole che comprende assalti falliti, assalti a furgoni singoli, ad equipaggi con due furgoni o a singole guardie giurate impegnate quotidianamente con il trasporto di denaro. Ricordo ai lettori che la normativa vigente prevede il trasporto fino a centomila euro con una sola guardia giurata purché abbia una macchina dotata di GPS e radiotrasmittente.
Torniamo ai nostri numeri del 2016, numeri riferiti agli episodi di cronaca di cui hanno parlato i giornali e per i quali ho potuto prendere visione, seguendo quotidianamente la cronaca del settore a livello nazionale.
A gennaio e febbraio 2016 abbiamo cinque assalti per mese, tra cui due falliti e tre con colleghi feriti, segue marzo con un solo assalto ma dal valore ingente: i giornali parlano di oltre cinquecentomila euro.
Aprile è segnato con quattro assalti e in uno dei quali viene ferita una guardia giurata, seguono maggio e giugno con tre assalti ciascuno, di cui ricordiamo quello del 2 giugno 2016 a Teramo in A14 che ha visto ferite 4 guardie giurate in seguito al ribaltamento del furgone portavalori ad opera dei malviventi, seguito poi da un conflitto a fuoco.
L’estate porta un po’ di calma, così abbiamo luglio segnato solo da due assalti di cui uno è un vero e proprio furto perché vede la scomparsa del furgone, della guardia giurata e di 4 milioni di oro. Solo dopo alcuni giorni si avranno notizie della guardia giurata che sì costituirà ma dell’oro non si ha nessuna notizia; al momento è ancora in corso il processo.
Agosto è segnato da un solo assalto, settembre invece da due assalti nello stesso giorno, ottobre riprende la media degli assalti con ben quattro, tutti a buon fine e alcuni colleghi feriti.


Terminiamo l’anno con novembre e dicembre rispettivamente con cinque e quattro assalti.
Leggendo i vari articoli nella maggior parte dei casi si parla sempre di bande armate di AK-47 e composte da almeno otto-dieci uomini; in molti casi soprattutto per gli assalti in autostrada vengono utilizzati chiodi e mezzi in fiamme. Numerosi episodi hanno visto colleghi coinvolti e feriti in seguito a un conflitto a fuoco a reazioni spontanee degli stessi durante l’assalto e in diversi casi è stata sottratta l’arma alle guardie giurate
Sono numeri e situazioni che andrebbero analizzate e studiate per capire come evitarle e soprattutto per garantire una maggiore sicurezza agli operatori del settore. Ho più volte dichiarato che la categoria è allo sbando, priva di formazione e preparazione e le conseguenze si evidenziano in questi numeri.
È impensabile poter trasportare da soli un plico con centomila euro, in un territorio difficile dove la gente è pronta ad ammazzare per poche centinaia di euro. Figuriamoci per centomila.
Vediamo nello specifico cosa prevede Il Decreto Ministeriale 269/10: 3.l.2 Disposizioni particolari per il trasporto del contante

È fatto obbligo di impiegare guardie particolari giurate di maggiore esperienza costituendo, requisito minimo di sicurezza, per i componenti degli equipaggi un’anzianità di servizio (anche presso altri Istituti) non inferiore ad un anno, unita ad un'età anagrafica ed a qualità attitudinali compatibili con la particolare difficoltà dei servizi in questione.  Per il responsabile del servizio e per il capo scorta, è richiesta una più ampia e specifica esperienza nel settore, almeno biennale.  Tutte le guardie particolari giurate devono possedere un alto livello tecnico - professionale di addestramento ed una adeguata idoneità psico-fisica, aver raggiunto un buon livello di capacità nel corretto uso delle armi in servizio ed avere un curriculum esente da segnalazioni o da fatti che possono costituire di per sé uno specifico fattore di rischio, ovvero rilevare elementi di non affidabilità.
- Trasporto valori per somme fino a € 100.000,00
Onde evitare che tali somme vengano trasportate senza alcuna forma di protezione da personale non esperto (come ad esempio fattorini, commessi, ecc.), che più facilmente possono essere vittime di aggressioni e rapine, il trasporto potrà, pertanto, essere espletato da una guardia giurata, armata e munita del giubbotto antiproiettile, a bordo di veicolo leggero, radiocollegato con la C.O. dell'Istituto di vigilanza privata e dotato di sistema di localizzazione satellitare G.P.S.

Per i dettagli dei singoli assalti vi invito a visitare il forum di Guardieinformate.net nella sezione “assalti a portavalori” dove sono riportate le singole notizie giorno per giorno.
Per qualsiasi domanda o informazione potete inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Banner

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information