Cerca nel sito

Newsletter

Registrarsi è completamente gratuito. Compila i dati nel form sottostante.
Privacy e Termini di Utilizzo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Guardie informate

Un sogno chiamato Guardia Particolare Giurata

Correva l’anno 2001 quando giovanissimo sono diventato una guardia particolare giurata, non per realizzare un sogno bensì per puro caso: un mestiere come tanti altri, pensavo allora.
Nel 2007 mi sono affacciato sul web con il portale Guardieinformate.net, con vari blog e i comuni social network, strumenti multimediali che mi hanno portato a condividere in tutta la nazione informazioni importanti per il settore nonché annunci di lavoro attraverso i quali sono stato contattato da numerose persone, molti ragazzi e ragazze, che mi lanciavano un SOS per essere aiutati a realizzare il proprio sogno: diventare guardia giurata!
Con piacere sono riuscito ad aiutare molte di queste persone a trovar lavoro e ricordo ancora con piacere le lunghe chiacchierate o le mail di ringraziamento: ho sempre ripetuto che il mio intervento è stato solo quello di passare degli annunci di lavoro senza avere la pretesa di realizzare un loro sogno. Ancora oggi mi chiedo cosa vedono queste persone nella figura professionale della guardia giurata e perché per loro è un sogno da realizzare.
All’infuori della pistola o della divisa non vedo altre risposte in quanto (come ho già scritto in precedenti articoli di questa rubrica), la categoria è allo sbando: turni massacranti, paghe molto basse, sempre più posti di lavoro a rischio, mancanza di formazione, la normativa vigente in materia di sicurezza che non ci tutela sono solo alcuni dei punti critici che andrebbero sistemati.


Allora di che sogno stiamo parlando? Ogni giorno ricevo mail di persone disperate che da anni cercano di avere un colloquio con qualche istituto di vigilanza. Purtroppo oggi gli Ivp non richiedono requisiti particolari ma la domanda è troppo alta rispetto all’offerta, considerando poi che i tempi d’attesa per il rilascio dei documenti sono molto lunghi, le aziende preferiscono assumere guardie giurate già in possesso di decreto e porto d’armi cosi d’averli in forze nel giro di pochi giorni. Poi ci sono le grandi aziende che assorbono i piccoli istituti di vigilanza e i tagli al personale sono inevitabili
Ecco così che il cerchio si stringe sempre di più, i posti sono limitati, la corsa all'oro diventa sempre più affannosa e la domanda che ci poniamo torna alla ribalta: di quale oro parliamo?
Se qualcuno pensa che si tratti anche di garanzia di un posto di lavoro cade in errore perché si viene assunti con contratti a sei mesi o un anno e le possibilità di conferma a tempo indeterminato sono molto limitate.
È di pochi giorni fa la mail che ho ricevuto da Fausto, giovanissimo lettore di ARMI & BALISTICA, appassionato di armi da sempre e anche lui con un sogno nel cassetto, quello di diventare guardia giurata. Ha iniziato a seguirmi leggendo questa rubrica, poi sul web e si è deciso a scrivermi chiedendo se fossi a conoscenza di eventuali Istituti di Vigilanza che cercano personale, disposto a trasferirsi in tutta Italia, a qualsiasi tipo di turno e paga.
Fausto ha solo 23 anni, così mi sono sentito in dovere, data la mia esperienza personale, di fargli presente la maggior parte delle problematiche che affliggono il settore, gli effetti negativi di questo lavoro e di come si ripercuotono nella propria vita privata, ma non c’è stato modo di fargli cambiare idea
Gli ho inoltrato un po’ di annunci che raccolgo quotidianamente sul web e gli ho augurato un grande in bocca al lupo pregandolo di tenermi aggiornato e di farsi vivo anche tra qualche anno per confrontarci nuovamente e valutare se si fosse ricreduto o meno.
Il sogno di Fausto, come quello di tanti altri, nel caso si realizzi, si trasformerà presto in un incubo e solo dopo aver capito, col tempo dovuto, quale posizione si stia ricoprendo e in quale maniera per vedersi catapultati in una realtà che non era quella tanto sognata
Ultimamente tendo sempre meno a scoraggiare chi vuole fare questo lavoro, mi limito ad accennare come funziona, quali sono le problematiche del settore e gli importi della busta paga, rimango dell’idea che per chi lo sogna deve essere un’esperienza da vivere, solo così si potranno poi fare le opportune constatazioni e dire se ha realizzato o meno il proprio sogno o se lo si può definire tale.
Siamo ormai a febbraio, le vacanze sono finite e in tanti ricominciano la caccia alle offerte di lavoro: se qualche lettore è interessato a questo tipo di annunci sul portale guardieinformat.net ho inserito la sezione dedicata alle offerte di lavoro come guardia giurata, aggiornata sempre con le inserzioni più recenti, per altre info o commenti potete inviarmi una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Banner

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information